Esercizio smart per imprenditori : scrivi il tuo annuncio per Google Adwords

Pubblicato il 07/09/2017


Anche se non hai ancora deciso di fare una campagna google, scrivere un annuncio di testo per adwords è un esercizio piacevole e molto utile per organizzare le idee finalizzate alla vendita.

Si tratta di individuare le motivazioni d’acquisto dei tuoi potenziali clienti e riprodurle in annunci efficaci.

Immagina che gli annunci che stai per scrivere saranno la prima cosa che le persone leggono quando hanno bisogno di qualcosa e vogliono valutare le varie offerte prima di muoversi per acquistarle.

Come sarà capitato tante volte anche a te:

L’utente cerca su google ciò di cui ha bisogno

Google in risposta seleziona gli annunci attinenti alle parole che l’utente ha utilizzato per cercare, e li dispone nelle prime o nelle ultime 4 posizioni di ciascuna pagina.

L’esercizio che ti propongo è scrivere il tuo annuncio di testo nel formato che google adwords mette a disposizione:

Titolo 1
= max 30 caratteri – Titolo 2 =max 30 caratteri

Url di visualizzazione

Descrizione – max 80 caratteri

Esempio:



Tralasciamo le scelte per il campo della url di visualizzazione, che esula dal contesto di questo esercizio. Concentriamoci solo sulla redazione della parte testuale e procediamo per passi.

  • Come abbinare bisogno-offerta. Capire l’utente è il primo passo per entrare in contatto. Per capire come cerca, sceglie e poi acquista i tuoi prodotti o servizi bisogna porsi le domande giuste.

    Ecco alcuni suggerimenti :

    Se dovessi cercare il mio prodotto/servizio su google quali parole userei?

    Quali motivazioni, bisogni o timori potrebbe avere chi cerca i miei prodotti/servizi ?

    In che modo i miei prodotti soddisfano questi bisogni?

    Elenca tutte le risposte che ti vengono in mente pensando all’esperienza che hai con i tuoi clienti. Ricorda i passaggi quando hai avuto successo con loro, cosa ti hanno chiesto e come hai risposto.

    Una volta che hai scritto tutto , individua le parole significative relative ai BISOGNI dei tuoi potenziali clienti e le parole significative che rappresentano i prodotti o servizi che offri, e che da ora in poi chiameremo OFFERTA. Fai due elenchi separati e abbina ogni singolo bisogno ad una singola offerta.
  • Individua gli abbinamenti più redditizi per te e scrivi di nuovo l'elenco ordinando gli abbinamenti in base alle tue priorità di vendita.
  • Ora che hai davanti a te un elenco di abbinamenti bisogno-offerta, ordinato per priorità di vendita, aggiungi il vantaggio per chi sceglie la tua offerta, come terzo elemento agli abbinamenti che hai già. Per elencare i vantaggi, prosegui con l’auto-intervista :

    Perché un utente dovrebbe scegliere proprio la mia offerta? Quali sono i vantaggi che offro in relazione a quel bisogno ? Quali sono i vantaggi rispetto ad altre offerte disponibili ?

    Scrivi tutti i vantaggi che ti vengono in mente. Quando hai una bella lista, pensa ad aggiungere il vantaggio agli abbinamenti che già hai, in modo da avere segmenti composti da tre elementi : BISOGNO-OFFERTA-VANTAGGIO.

    Esempio di abbinamento a bisogno : dimagrire – dieta personalizzata – test intolleranza incluso

    Esempio di abbinamento a timore : paura dei ladri – sistema di sicurezza- monitoraggio h24

    Vedrai quanti vantaggi vanno a soddisfare più di un bisogno e ti troverai un numero esagerato di abbinamenti. Ci saranno abbinamenti in cui uno o due elementi sono ripetuti. Va bene. Non perderti d’animo, individua quelli più significativi, fai delle scelte e concentrati su quelli più redditizi.

    Il senso di questo esercizio è proprio il percorso di focalizzazione dei tuoi segmenti di vendita, il motore della tua attività.

    Troverai tanti abbinamenti simili che differiscono solo per uno o due elementi, proprio come avviene nella vendita. Avrai consapevolezza di tante esigenze diverse quanti sono i tipi di clienti che vuoi attrarre. Ora non solo hai le idee più chiare su cosa vuoi vendere e a chi, hai anche trovato le variegate possibilità di farlo con successo.

    Quando hai finito , e sei soddisfatto, hai mappato le autostrade che uniscono la tua attività ai tuoi potenziali clienti. Non ti resta che iniziare a percorrerle.


    In ogni caso, se sei arrivato fin qui , sei già avanti a tanti, te lo posso assicurare.

    Da qui in poi è una sfida di competenze di scrittura che un imprenditore può anche non avere. Ma vediamo cosa sai fare.


A questo punto hai la tua bella lista di abbinamenti BISOGNO-OFFERTA-VANTAGGIO , ordinata per priorità di vendita e sei pronto a scrivere il tuo annuncio adwords. Un annuncio efficace deve contenere una parola che esprime il bisogno, una che esprime l’offerta e una il vantaggio .


Prendi i primi abbinamenti nella lista e scrivi almeno 1 annuncio per ciascun abbinamento. Quindi, se hai 15 abbinamenti scriverai 15 annunci, selezionando accuratamente le parole perché hai a disposizione solo 30+30+80 caratteri per ciascun annuncio (vedi sopra). L’obiettivo, ti ricordo, è scrivere annunci persuasivi, se l’utente trova corrispondenza con quanto cerca, sceglierà il tuo annuncio.

Avere le idee chiare facilita la vendita sempre e comunque.

Questo esercizio ti porta a selezionare le TUE priorità di vendita, essere in grado di metterle in relazione alle principali motivazioni di acquisto dei tuoi clienti ideali (TARGET) per comunicare con loro, prima e meglio dei tuoi concorrenti.

L’esercizio è concluso, mentre per chi fa realmente campagne adwords la redazione dell’annuncio è solo il primo di ulteriori passi e scelte strategiche. Quando l’utente clicca sull’annuncio viene indirizzato su una pagina di atterraggio. Può essere una pagina del sito o una landing page apposita che espone offerta, vantaggi e scadenza entro la quale si chiede all’utente di fare qualcosa: chiamare o lasciare il contatto etc. , a seconda dell’obiettivo della campagna.

Qui era un pretesto per porti le domande giuste ed individuare elementi efficaci di comunicazione con il tuo target, l’unico modo per aumentare il fatturato della tua attività.

Rivolgo molte domande ai miei clienti prima di attivare qualsiasi tipo di comunicazione, e molto spesso mi rendo conto che le risposte non sono affatto pronte. Anzi, la consulenza web marketing è proprio un momento di stimolo per fare il punto della situazione, acquisire consapevolezza e nuovi strumenti di crescita.



Buon esercizio e se vuoi, inviami i risultati, li guardiamo assieme. 

 
Paola Mandato

Consulenza web marketing Roma

335 5712859

info@consulenzawebmarketing.roma.it

Categorie blog